Tool Icon

Converti in scala di grigi

Converti gli elementi di un documento (annotazioni, campi modulo, grafica, immagini, testo) in scala di grigi e salva come PDF

Rilascia il tuo file qui o
Carica dal tuo dispositivo
Carica da Google Drive
Carica da DropBox
Carica da indirizzo web (URL)
Dimensione massima del file: 256 MB

I tuoi file sono al sicuro!

Utilizziamo i migliori metodi di crittografia per proteggere i tuoi dati.

Tutti i documenti vengono automaticamente eliminati dai nostri server dopo 30 minuti.

Se preferisci, puoi eliminare il file manualmente subito dopo l'elaborazione facendo clic sull'icona del cestino.

Come convertire un documento in scala di grigi online:

  1. Per iniziare, rilascia il tuo file PDF o caricalo dal tuo dispositivo o dal tuo servizio di cloud storage.
  2. Scegli gli elementi del documento da convertire in scala di grigi (elementi grafici, immagini, testo, campi modulo, annotazioni) e fai clic sul pulsante Converti in scala di grigi.
  3. Scarica il file PDF sul tuo computer o salvalo direttamente sul tuo servizio di cloud storage.

Lo sapevate?

La scala di grigi è fatta di sfumature di luce
Scala di grigi le immagini sono composte da sfumature dal nero al bianco. Le informazioni contenute si riferiscono alla luminanza, non al colore. La luminanza descrive la quantità di luce emessa, attraversata o riflessa da un oggetto. Al contrario della luminosità, che è soggettiva (le percezioni visive e le sensazioni fisiologiche della luce possono essere diverse tra gli individui), possiamo misurare la luminanza.
La scala di grigi, nota anche come acromatica (dal greco antico "senza/senza colore"), si verifica quando, ad esempio, rimuoviamo le informazioni sul colore da un'immagine standard. Un'immagine veramente in bianco e nero contiene solo bianco e nero puro. Le immagini in scala di grigi sono in bianco, nero e tutto il resto.
La luminanza e la luminosità sono più importanti delle informazioni sul colore in un'immagine. Come mai? Se rimuoviamo le informazioni sul colore, l'immagine è ancora visibile. Tuttavia, se eliminiamo le informazioni sulla luminanza, il risultato è un'immagine completamente nera senza nulla da vedere!
La conversione di PDF a colori in scala di grigi li rende più chiari
Le immagini a colori sono più grandi (in termini di dimensioni) rispetto alle immagini in bianco e nero e in scala di grigi. Comprimi il PDF in una dimensione più piccola convertendolo in scala di grigi. Funzionerà ancora meglio se contiene molte immagini.
Oltre a rendere il PDF più leggero, risparmierai inchiostro se devi stamparlo.
Sorprendentemente, se stai utilizzando una stampante con cartucce a colori, l'impostazione dei parametri di stampa su scala di grigi anziché su bianco e nero salverà anche la cartuccia di inchiostro nero. Questo perché le sfumature di grigio utilizzano effettivamente una quantità molto piccola di inchiostri colorati invece del solo inchiostro nero.
Tornando al PDF, un file in bianco e nero sarà sempre più chiaro di uno in scala di grigi, ma potrebbe non rendere correttamente i dettagli più fini e la trasparenza. Se desideri rendere il tuo file PDF il più leggero possibile senza compromettere la qualità delle immagini e delle illustrazioni, dai un'occhiata al nostro Ipercompressione strumento che utilizza Tecnologia MRC.
Esistono molti metodi diversi per convertire il colore in scala di grigi
Il metodo della media è il più semplice perché prende la media dei colori. Ad esempio, per un'immagine RGB (che include i tre colori primari rosso, verde e blu), la formula è scala di grigi = (rosso + verde + blu / 3). Tuttavia, questo metodo non considera la lunghezza d'onda dei diversi colori, quindi l'immagine convertita apparirà più scura di quanto dovrebbe essere.
Un'altra opzione è la luminosità o il metodo ponderato, basato su
colorimetria . Il suo obiettivo è misurare quanto ogni colore contribuisce a un'immagine calcolandone la lunghezza d'onda (il rosso ha più lunghezze d'onda di tutti e tre i colori). Questo metodo dà risultati migliori perché considera anche la percezione umana. Gli studi dimostrano che l'occhio umano percepisce i colori in modo diverso. Ad esempio, il verde è più facile per gli occhi del rosso.
Esistono molti altri algoritmi (metodo della luminosità, desaturazione e altro), ciascuno adattato a un tipo specifico di immagine.